Il dramma di Emilio Fede: ”non riesco più ad arrivare a fine mese”.

Problemi economici e grane legali. L’ex direttore del Tg4, amico di vecchia data oltre che dipendente del patron di Mediaset Silvio Berlusconi, per molto tempo è stato un volto simbolo del giornalismo nazionale. Improvvisamente la rottura, l’addio (tra mille rimpianti) al telegiornale a lungo curato e plasmato come una propria creatura, infine i problemi ancora non del tutto risolti con la giustizia. La vita di Emilio Fede ha conosciuto nell’ultimo decennio una serie repentina di cambiamenti e il diretto interessato ha confessato al duo Cruciani-Parenzo le sue difficoltà economiche durante il programma radiofonico di Radio 24 “La Zanzara”, senza nascondere il proprio stato d’animo di fronte alle attuali ristrettezze economiche: “Vivo con una pensione da 8mila euro al mese, dopo decenni di lavoro. Ma non mi bastano. Devo pagare la rata della macchina in leasing, l’autista, una badante e l’affitto di casa. E le bollette. Una volta, invece, non pagavo nulla…”.

loading...